Sei qui: Home > Domande & Guide > Chi è l'Assistente Notarile

 

Stampa questa pagina

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Chi è l'Assistente Notarile

Una professionalità emergente, un interessante sbocco lavorativo
8 domande al Dott. Pietro Morelli

 

Da alcuni anni si sente molto parlare di una nuova figura professionale, di un interessante sbocco lavorativo: l’Assistente di Studio Notarile.

Per approfondire la tematica abbiamo contattato il Dott. Pietro Morelli, Responsabile di Notaio.org Formazione, la Divisione del Portale Notarile Notaio.org (www.notaio.org) che si occupa di Alta Formazione Professionale.

Notaio.org eroga il Corso Professionale per Assistente di Studio Notarile (www.assistente-notarile.com).

Gli abbiamo posto 8 domande per comprendere appieno ruolo, competenze e sbocchi lavorativi dell’ Assistente di Studio Notarile:

1) Dott. Morelli come nasce questa figura professionale?

L’Assistente di Studio Notarile non è altro se non quella figura professionale che un tempo veniva chiamata segretaria/segretario o impiegata/impiegato notarile e che negli anni si è andata evolvendo e professionalizzando fino ad assurgere al ruolo di collaboratore a tutto tondo del Notaio. 

In linea con il continuo sviluppo della società e dei contesti economici e produttivi, infatti, anche la figura del Notaio e l'attività dello Studio Notarile sono, di pari passo, andati mutando ed è andata emergendo sempre più la necessità di una figura professionale che sia in grado di assolvere a più compiti e di rivestire più ruoli.

Gli Studi Notarili hanno la necessità di fare affidamento su una struttura organizzativa che consenta di supplire ad eventuali assenze e pertanto le figure in essa presenti devono caratterizzarsi sia dal punto di vista delle competenze plurime sia della intercambiabilità dei ruoli.

2) Quali sono le competenze, in generale, di un Assistente di Studio Notarile?

L'Assistente Notarile deve ben conoscere l'attività che precede la stipula di un atto, la fase vera e propria del rogito ed i conseguenti adempimenti post-stipula: nel complesso, l'intera attività che si svolge in uno Studio Notarile, soprattutto dal punto di vista giuridico-informatico.

La sua preparazione e le sue competenze non possono prescindere da un'adeguata conoscenza degli strumenti informatici, delle logiche che sottèndono all'utilizzo di un software gestionale all'interno di uno Studio Notarile e dei più comuni applicativi adottati dai Pubblici Uffici. 

Per questo motivo la modalità di formazione a distanza (FAD), o attraverso piattaforma e-learning che dir si voglia, risulta essere totalmente inefficace per la corretta preparazione di questa figura professionale, che necessita di numerose esercitazioni quotidiane in Aula alla presenza dei docenti, con reale e costante simulazione dell'attività pratico-operativa che si svolge nello Studio Notarile, prima di entrare nello stesso.

3) Quali sono le attività che nello specifico un Assistente si trova ad assolvere all’interno di uno Studio Notarile?

Le competenze specifiche richieste ad un Assistente Notarile sono le seguenti: approfondita conoscenza del ruolo del Notaio e dell'attività svolta nello Studio Notarile, conoscenza e capacità di gestione della documentazione (fascicolo-minute-archiviazione), gestione del Repertorio, conoscenza di fasi ed adempimenti correlati: pre-stipula - stipula - post-stipula, del sistema pubblicitario, dei principali atti inter vivos e mortis causa, approfondita conoscenza dell'attività telematica operata dallo Studio Notarile, padronanza nella gestione delle formalità immobiliari e societarie, approfondita conoscenza dell'Adempimento Unico (Unimod), Comunica, Note Sogei e Fedra Plus, conoscenze informatiche di base, del CCNL degli Studi Professionali e dei princìpi di comunicazione.

 

 

     
     

Torna su

Notaio Bologna - Notai Bologna - Notaio Milano - Notai Milano - Notaio Roma - Notai Roma - Notaio Torino - Notai Torino - Notaio Firenze - Notai Firenze Notaio Napoli - Notai Napoli

Portale Notarile Notaio.org